Tutti gli articoli di tuttocampo sardegna

Il Barcellona su Higuain? Dalla Spagna lo danno per certo

Il Barcellona corteggia Higuain, ma solo come seconda scelta. Si concretizzerà l’affare se non andranno in porto i suoi obiettivi primari, Kun Aguero (Manchester City) e Luis Suarez (Liverpool), che a mio parere sono inferiori al pipita per il suo rendiemnto con il Napoli e per quello che ha fatto vedere in nazionale argentina.

Visto il prezzo proibitivo del suo cartellino (non credo che il Napoli lo possa dare via a meno di 36 milioni di euro, il prezzo da cui l’ha rilevato dai blancos del Real) e per l’ostruzionismo di Rafa Benitez, il quale stravede per l’argentino, sembra più concreta la pista che porta al portiere attuale del Napoli e della nazionale pluricampione del mondo e d’Europa della Spagna Pepe Rejna, per il quale sono stati gia avviati i contatti per portarlo alla corte di Luis Henrique. Ma anche in questo caso credo che il patron De Laurentiis non sia molto d’accordo …

Il Milan ci prova anche con Mandzukic

Non c’è due senza tre, il proverbio dice così. Dopo i quasi ufficiali, manca poco, ormai è questione di dettagli per Menez e Alex, la società milanese ci prova anche con il bomber croato del Bayern Monaco. Ma qui ci sarebbero due ostacoli dettati dalla politica societaria di Galliani & co., non da poco da superare: la non partecipazione alle coppe, e il Bayern Monaco è fresco vincitore della Bundesliga e sicurissimo di partecipare alla prossima Champions League, e la necessaria cesione di Supermario Balotelli. Se parte lui con il ricavato della sua cessione si potrà investire su un altro attaccante.

Muriel si offre a due big italiane

Ammortizzata la delusione per l’esclusione dai 23 della nazionale colombiana in partenza per il mondiale 2014, il centravanti colombiano dell’Udinese ha manifestato l’intenzione di voler cambiare squadra, e da una recente intervista vorrebbe offrirsi a qualche big italiana come il Milan, la Juventus e, perché no anche all’Inter.

“Un po me l’aspettavo, non ho fatto un gran finale di stagione” dice con parole sincere ai microfoni di El Tiempo.

Per ora si godrà la famiglia e i mondiali dovrà guardarseli dal suo divano.

In bocca al lupo Muriel.

Niang: cercasi squadra

Era anche arrivata a casa Milan un’offerta concreta dell’Arsenal per Niang. Sembrava già tutto in via di definizione salvo ripensamenti all’ultimo minuto, e infatti è ciò che è successo.

La squadra londinese di mister Wenger ci ha ripensato e ha ritirato l’offerta. Ora il centravanti francese ai margini dei piani del Milan sarà costretto a trovarsi una nuova sistemazione dato che la società meneghina non sembra intenzionata a fare follie per riavere l’ex gioiello di origini senegalesi.

Lampard, bandiera inglese del Chelsea corteggiato dalle italiane

Dopo aver vinto tutto a livello di club, dopo ben tredici stagioni al Chelsea, di cui divenne la bandiera per eccellenza, con 429 partite, segnando 211 reti, è attualmente senza squadra.

Frank James Lampard sembra sia nel mirino della Fiorentina. Montella infatti sembra ci abbia fatto un pensierino all’esperto centrocampista inglese svincolato dai blues di Abramovich, anche se con ormai 36 primavere alle spalle.

Certo che darebbe esperienza e concretezza non da poco al centrocampo del club dei fratelli Della Valle, che con Quadrado formerebbe davvero una bella coppia.

Legrottaglie ha deciso di appendere le scarpe al chiodo

Gli ultimi avvistamenti del giocatore nei centri Brico avevano delle fondamenta: stava comprando dei chiodi e un martello per appenderci le scarpe.

Scherzi a parte, o scarpe a parte, dopo una carriera gloriosa e fatta di alti e bassi (Nicola Legrottaglie vanta anche 16 presenze e 1 rete in nazionale contro la Svizzera in amichevole), due anni al milan ecc., il forte difensore centrale ha deciso di dire basta.

Onore a lui e in bocca al lupo per la tua nuova vita, anche se ancora si dice che non ha deciso cosa fara da grande.

Ciao Nicola…

Cristante richiesto da una big europea

Il Siviglia finalista di Europa League si dice interssata al calciatore. Sarebbe l’occasione per fare il definitivo salto di qualità. Fossi in lui non me la lascerei scappare questa occasione, anche se sarebbe una grave perdita per il calcio italiano, l’ennesimo giovane di talento che fa le valigie dopo Immobile, G. Rossi, Verratti, Pastore, Sirigu.

E’ stato impiegato con il gontagocce da mister Seedorf. Ora possiamo solo sperare che mister Inzaghi non se lo lasci scappare e faccia ostruzionismo.

Ma quando capiremo che si deve contare sui giovani, sui talenti italiani invece di investire sulle figurine straneire?

La nazionale italiana ringrazia. Contenti loro…

Italia-lussemburgo 1-1 amichevole pre-mondiale

Italia-lussemburgo 1-1 amichevole pre-mondiale

04/06/2014
in

Serie A

a poco piu di 24 ore della partenza della comitiva azzurra x il brasile ,in un renato curi pieno zeppo fino all orlo l italia i namichevole  pareggia e delude contro un lussemburgo si piu in forma piu avanti nella preparazione piu brillante nelle gambe ma sempre un avversario piu modesto e molto meno tecnico dei tanti big italiani .d accordo che le amichevoli generalmente servono per provare e riprovare nuovi moduli ,nuovi schemi nuove soluzioni tattiche ,l italia infatti inizia con buffon tra i pali de sciglio chiellini bonucci abate  de rossi davanti alla difesa  e con un centrocampo a rombo con de rossi  pirlo verratti marchisio candreva  dietro l unica punta balotelli
il lussemburgo risponde con un 4-1-4-1):(4-1-4-1): Moris; Jans, Schnell, Chanot, Janisch; Philipps; Alves da Mota, Gerson, Mutsch, Bensi; Joachim. Ct: Holtz.
si inizia con l italia in posseso di palla in un clima da mondiali ma l italia e in clima estivo infatti il ritmo e blando poco brillante ritmi bassi ,ma al 9 l italia si porta gia in vantaggio ,assist di pirlo x balotelli ,lui non ha compagni vicini a cui servire la palla ,imita rivera alla finale di coppa del 69 temporeggia aspetta l inseriemnto di marchisio a cui gli regala un asist al bacio alla fidanzata che puo solo accompagnare la sfera all angolino ,italia in vantaggio 1-0 il lussemburgo col passare dei minuti  prende le misureagl iazzurri limita le fasce laterali ,abate non scende piu marchisio idem ,pirlo e poco ispirato ,sono tutti destrorsi a centrocampo ,x cui l unica soluzione ovvia e il pssaggio a sinistra  marchisio ma viene regoilarmente limitato e fermato ,per  cui l unica soluzione resta il passaggio lungo per  supermario che non e in giornata e il piu delle volte cincischia troppo e spreca tutto  il possibile .prandelli se ne accorge e corre ai ripari e richiama in piu di una occasione i suoi uomini.
al 18 pirlo lancia candreva in posizione regolare ma l assistente di linea  prende fischi per fiaschi e alza la bandierina incredibilmente ,occasione sprecata .
al 25 il lussemburgo imita pirlo e lancia joacquin ma chiellini intercetta ,grande prova del difensore juventino .
27 invenzione di verratti per supermario di tacco che si libera di 2 difensori serve balotelli che si libera a sua volta ma il sinistro non e il suo piede e si vede e fa un assist al portiere invece di tirare alla angolino .
al 38 l ultima occasione del 1 tempo abate si ricorda dei suoi cross che faceva a ibra e sfodera un traversone  per il suo compagno di squadra del milan ma manca la sfera ,supermario non e in giornata ,ma quando lo e stato quest anno? ci chiediamo noi?a parte l occasione del gol di marchisio?
non succede piu niente si gioca a sprazzi ,intervallati da alcune manovre degne di nota a momenti di sonnolenza e di ritmi blandi .si va a prendere un the calco ,ci vorrebbe un caffe piuttosto .
secondo tempo.
cambio per il lussemburgo: fuori gerson dentro mota.
2 balotelli prova il destro ma tira a lato di poco l italia sembra esserci o e solo un fuoco di paglia?
6 il lussemburgo non vuole fare lo sparring partner e si affaccia in avanti a visitare buffon prova il destro ma buffon para in 2 tempi un tiro insidioso .
finalmente si rivede fantantonio cassano ,che si scalda a bordo campo ,entra al posto di candreva ,ottima la sua prestazione e giusto che in amichevole si provino tante soluzioni  in attacco .cassano gioca tra le linee dietro solo a supermario ,soluzione azzeccatisima ,ora e devastante .al 10 cassano inventa u nazione magia ,si libera di due difensori serve un pallone liftato x ballotelli che scatta sulla sinistra ma invece di tirare vuole dribblare ancora e il portiere intercetta ,peccato sprecata la piu nitida occasione da gol
35 girandola di sostutioni tra gli azzurri ,ci vorrebbe un tornello ,esce anche balotelli per cerci ,e fuori anche bonucci per l interista ranocchia
36 cassano veronica a centrocampo ,vede abate libro sulla destra,quest ultimo mette al centro un diagonale radente teso ma nessuno ci arriva a corregere in gol .si gioca a sprazzi complice anche la scarsa intesa lapoca lucidita  la poca brillantezza in tutti i reparti ,a ma quando giochiamo sulel fasce e prandelli questo lo deve notare siamo devastanti ,se solo provava immobile a fianco di balotelli e dietro cassano a mio avviso faremmo sfracelli
40 corner dei transalpini stacca di testa chadeau e insacca ,e chiellini era farfalle.buffon non aveva colpe ma solito difeto ,subiamo sulle palle inattive troppo .
3 minuti di recupero ,non si gioca piu troppa stanchezza e poca lucifita .finice 1-1 era un amichevole ma speriamo abbia dato indicazioni positive al ct..prandelli

GARE DI RITORNO ALLIEVI E GIOVANISSIMI 1 FASE NAZIONALE DOMENICA 8 GIUGNO A SASSARI

definiti anche gli accoppiamenti per quanto riguarda la 1 fase eliminatoria nazionale dilettanti allievi e giovanissimi di calcio in gara il latte dolce allievi che ha perso la 1 partita in trasferta contro i pari eta del j.stars di torino x 1-0 .la gare di ritorno si disputera domenica 8 giugno alle ore 16 leggi qui comunic.ufficiale dal sito della LND nazionale 3 http://www.figc.it/Assets/contentresources_2/ContenutoGenerico/32.$plit/C_2_ContenutoGenerico_2524486_DettaglioAreaStampa_lstAllegati_0_upfAllegato.pdf i giovanissimi sempre del quartiere di sassari giocheranno invece domenica ore 8 alle ore 11 il ritorno contro l accademia internazionale milano in via leoncavallo .

fertilia -abano calcio 1 atto: andata finale playoff nazionale eccellenza domenica 8 giugno

Domenica pomeriggio,ore 16,si svolge la prima finale di andata dei playoff nazionali di eccellenza ,il ritorno in trasferta in terra veneta domenica 15 giugno ore 16 leggi comunicato ufficiale dalla LND Dilettanti 
In scena il Fertilia dei miracoli di patron ferroni e allenati dal talentuoso mister paba partiti con l obiettivo salvezza ma piano piano cammin facendo ,in finale nazionale per la prima volta nella sua storia , si sono accorti del loro potenziale che potevano giocarsela con tutte ,esclusa la capolista Nuorese di un altro pianeta,e l’Abano calcio ,squadra dell eccellenza girone a veneta, arrivata 4 in classifica dopo un inizio fallimentare con soli 14 punti racimolati in 12 giornate. A dicembre si è rinforzata ulteriormente con l arrivo dei talenti Barichello (nessuna parentela con il pilota di formula uno) l esperto Bortolotto 33 anni e varie esperienze in serie C con la Tritium.

Il Fertilia ,ottimamente guidato ,allenato da il mister dei miracoli Massimiliano Paba, corteggiato da tante squadre dilettanti in sardegna ,un talento indiscusso, che tramuta in oro quello che tocca,e il patron Ferroni ha pensato bene di non lasciarselo sfuggire, avrà invece in Michele Chelo, talentuoso primavera da fuoriquota. Corporatura forte e resistente .Giocatore di ottime qualità tecniche,abile nel palleggio e nel fraseggio con i compagni ,e’ dotato di un buon dribbling .Dimostra di saper giocare spalle alla porta ed è molto bravo ad attaccare gli spazi in profondità verticale. Mostra rapidità nello stretto, aggressività dentro l’area di rigore. Si fa’ sempre trovar pronto in fase conclusiva, ottime capacità di smarcamento.Vede la porta,calcia in modo forte e preciso con entrambi i piedi. Tempestivo e generoso nelle chiusure in fase di non possesso. Disciplinato tatticamente,dimostra di avere una certa duttilità. Ottima grinta e temperamento. È stato un punto di forza della formazione primavera del Cagliari Calcio. Ha mostrato forza,coraggio e personalità nel riprendersi da un infortunio che ne ha compromesso l’ascesa.Piaceva molto a Donadoni che fu esonerato ed il ragazzo fu rimandato tra i giovani, dove appunto ebbe un brutto infortunio.
Tra gli altri l’esperto Matteo Tedde ex torres, il roccioso tecnico insuperabile Tullio Ledda (a mio parere il Nesta dei dilettanti) il talento fantasioso Marco Puddu, il regista della squadra, Stefano Mereu che fa della geometria dell’ordine, della classe i suoi punti di forza e la promessa Christian Luiu.

Sarà una finale tutta da gustare, anche se il Fertilia avrebbe preferito giocare la prima in trasferta come e accaduto con la semifinale contro il v.torgiano, ma bisogna accontentarsi. Staremo a vedere.